trasferirsi negli stati uniti lavorare negli usa visto stati uniti
Lo Sapevi?

Lo sapevi che non puoi partire e andare a vivere negli Stati Uniti?

Si proprio così! trasferirsi e lavorare negli Stati Uniti è davvero molto molto difficile!
Per farlo non basta prendere e partire, bisogna essere in regola con la legge sull’immigrazione e molto altro.

Perchè trasferirsi negli Stati Uniti è cosi difficile?

Gli Stati Uniti mediante le leggi sull’immigrazione ed il sistema dei visti regolano e controllano i flussi migratori verso il proprio territorio. Queste leggi, inasprite negli anni, (in particolare dopo i fatti dell’ 11 Settembre 2001) danno alle autorità competenti la facoltà di autorizzare o vietare l’ingresso ai viaggiatori sul territorio nazionale. L’accesso infatti non è un diritto del viaggiatore e non è assolutamente garantito.

Accordi internazionali e leggi sull’immigrazione

Ogni paese ha dei propri accordi internazionali con il Governo degli Stati Uniti d’America. A seconda della nazionalità quindi ogni viaggiatore è soggetto a particolari restrizioni e gode di determinati diritti. Se vuoi entrare negli USA ti consigliamo di documentarti e scoprire quali sono gli accordi che legano la tua nazione agli USA. (In questo articolo tratteremo l’argomento dal punto di vista di un cittadino di nazionalità italiana).

Come entrare negli Stati Uniti da turista

Grazie al Visa Waiver Program (se sei cittadino italiano o di uno degli stati aderenti al programma) puoi entrare e rimanere nel territorio statunitense per un periodo massimo di 90 giorni senza dover richiedere alcun visto turistico. Ti basterà compilare il modulo ESTA ed essere in possesso di un regolare Passaporto elettronico.
Se sei invece intenzionato a rimanere più di 90 giorni dovrai richiedere un visto turistico B2. Con questo tipo di visto infatti potrai restare negli Stati Uniti fino a 6 mesi.

Come entrare negli Stati Uniti con un visto da studente

Se vuoi frequentare un corso di studi negli USA devi innanzitutto verificare la durata del corso in questione e valutare la soluzione migliore. Se il corso ha una durata inferiore a 90 giorni e ti impegna meno di 18 ore settimanali puoi recarti negli Stati Uniti utilizzando il Visa Waiver Program.
Se invece il corso ha una durata superiore a 90 giorni e ti impegna per più di 18 ore settimanali dovrai richiedere un visto da studente, il visto F1.

Cosa succede se si infrangono le leggi anti immigrazione negli Stati Uniti?

Negli Stati Uniti è assolutamente vietato cercare lavoro e lavorare senza un visto adeguato!
Molti sottovalutando le conseguenze provano con incoscienza ad aggirare le leggi e cercare lavoro nonostante il divieto. Ti consigliamo assolutamente di non farlo! Postresi pentirtene amaramente!

Se le autorità scoprono o semplicemente sospettano che stai entrando negli Stati Uniti per cercare lavoro (irregolarmente) verrai immediatamente espulso (per almeno 10 anni) e segnalato a tutti gli enti governativi come persona indesiderata! In caso di impossibilità a procedere con un espulsione immediata potresti addirittura essere trattenuto in carcere!
Leggi la storia di questi ragazzi italiani che sono stati arrestati negli Stati Uniti perchè hanno dichiarato di voler lavorare senza essere in possesso di un regolare visto lavorativo.

Come posso trasferirmi e cercare lavoro negli Stati Uniti?

Per poter cercare e/o lavorare negli Stati Uniti devi obbligatoriamente essere in possesso di un visto adeguato.
Il visto necessario da richiedere cambia a seconda della durata del contratto di lavoro e della relativa permanenza sul territorio statunitense. I visti lavorativi vengono infatti distinti in:

  • visti per non immigranti (per lavori temporanei).
  • visti per immigranti (per lavoro a tempo indeterminato).

Se vuoi ottenere un visto per non immigranti dovrai trovare uno “sponsor” cioè un datore di lavoro statunitense che dovrà richiedere alle autorità la tua ammissione nel territorio USA come lavoratore non migrante. La domanda dovrà ovviamente essere esaminata ed approvata. (Tieni presente che le possibilità che venga accettata sono scarse.)
Se invece vuoi ottenere un visto per immigranti dovrai essere in possesso della Permanent Resident Card, comunemente chiamata Green Card. (Ottenere la Green Card è molto difficile!)

Approfondimenti

Vista la complessità e l’importanza dell’argomento trattato riteniamo giusto approfondire i vari aspetti in articoli specifici. Potrai trovare di seguito tutte le informazioni utili e dettagliate su:

  • Come si svolgono i controlli aereoporturali negli Stati Uniti.
  • Cos’è il Visa Waiver Program ed il modulo ESTA.
  • Come ottenere un visto da studente negli Stati Uniti.
  • Come ottenere un visto e lavorare negli Stati Uniti.
  • Cos’è e come è possibile ottenere la Green Card.

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply David 30 agosto 2016 at 21:27

    Ciao. Ho letto il vostro articolo su come trasferirsi e lavorare negli Stati Uniti e avete scritto che possibilità che approvino un visto tramite “sponsor” datore di lavoro sono pochissime, come mai? Che requisiti bisogna avere per essere approvati? Ho il desiderio di trasferirmi in america e sto cercando un modo per stare lì senza poter essere considerato clandestino. Forse riesco ad ottenere uno sponsor, però dopo che hai scritto che è difficile ottenere anche con lo sponsor, sto perdendo le speranze.

    • Reply Donuts on Bed 30 agosto 2016 at 22:52

      Ciao David!
      Le possibilità di essere sponsorizzati sono davvero poche perchè è oggettivamente molto difficile trovare un datore di lavoro statunitense disposto ad investire migliaia di dollari nella pratica di richiesta di sponsorizzazione se non rappresenti una figura lavorativa specializzata! L’esclusività della figura lavorativa è infatti alla base di tutto il discorso.
      Se sei un lavoratore specializzato e hai quindi delle competenze uniche il datore sarà più propenso ad investire su di te e cosa ancora più importante le autorità statunitensi saranno più propense ad approvare la richiesta di sponsorizzazione. Al contrario se sei un lavoratore generico il datore di lavoro non sarà disposto ad investire migliaia di dollari perchè le autorità statunitensi quasi sicuramente respingeranno la richiesta vanificando l’investimento.
      Le autorità statunitensi infatti approveranno la sponsorizzazione solo se riterranno la tua una figura lavorativa specializzata! In caso contrario la richiesta verrà bocciata e verrà data la precedenza di assunzione ad un cittadino statunitense disoccupato.
      In ogni caso ti consigliamo di consultare un immigration lawyer e di continuare a seguirci perché a breve pubblicheremo altri interessanti articoli sul tema.

    Leave a Reply